Interview with Windy Dryden/Intervista con Windy Dryden

Interview with Windy Dryden/Intervista con Windy Dryden

 

In today’s interview, conducted by Vanessa Pergher, we get to know Dr. Windy Dryden better, with a focus on the terms used to define this approach and what the future of SST might look like.

Who is Windy Dryden?

Windy Dryden is Emeritus Professor of Psychotherapeutic Studies at Goldsmiths University in London. He is well known for his work in rational-emotional cognitive-behavioral therapy (RECBT). He has written over 200 books and conducts numerous trainings on SPT.

Question lineup

00.30 You use the combined term “Single session” and “One-at-a-time therapy”: why this choice?

05.00 Do you define yourself a “Single Session” therapist at the moment?

06.27 Regarding the term “Single Session Therapy”, have you ever encountered resistance to the use of this terminology? Mainly from colleagues or patients?

12.30 (in reference to the forthcoming book regarding Single-Session Therapy FAQs): can you give us some preview of questions you will answer in the book?

16.35 Do you believe that some of the questions you will be answering in the book were asked to provoke you?

18.00 What kind of suggestion would you give to a colleague who is approaching Single Session Therapy?

21.30 What do you think will be the future of Single Session Therapy?

25.30 Do you think that Single Session Therapy will become more widespread in the future?

 

Nell’intervista di oggi, condotta da Vanessa Pergher, andiamo a conoscere meglio il dottor Windy Dryden, con un focus particolare sui termini utilizzati per definire questo approccio e su quale potrebbe essere il futuro della TSS.

Chi è Windy Dryden?

Windy Dryden è Professore Emerito di Studi Psicoterapeutici presso la Goldsmiths University di Londra. È molto conosciuto per il suo lavoro nella terapia cognitivo-comportamentale razionale-emotiva (RECBT). Ha scritto più di 200 libri e diffonde la TSS attraverso numerose formazioni.

 

ITALIANO

Scaletta delle domande

00.30 Lei usa il termine misto “Single session” e “One at a time therapy”: perché questa scelta?

05.00 Quindi lei si definisce un terapeuta a “Seduta singola” al momento?

06.27 Riguardo al termine “Terapia a Seduta Singola”: ha mai incontrato resistenze per l’uso di questa terminologia? Principalmente da parte dei colleghi o dei pazienti?

12.30 (in riferimento al libro di prossima pubblicazione riguardante le FAQ sulla Terapia a Seduta Singola): ci può dare qualche anticipazione di domande a cui risponderà nel libro?

16.35 Crede che alcune domande a cui darà risposta nel libro, le siano state poste per provocarla?

18.00 Che tipo di suggerimento darebbe ad un collega che si sta avvicinando alla Terapia a Seduta Singola?

21.30 Quale crede sarà il futuro della Terapia a Seduta Singola?

25.30 Ritiene che in futuro la Terapia a Seduta Singola si diffonderà sempre di più?

Subscribe now and stay updated with important Single Session Therapy news and the next SST Symposium (in Italy)!

Rosita Del Medico

I commenti sono chiusi